Eco e Narciso: poesia di Domenico Conoscenti

Eco e Narciso: poesia di Domenico Conoscenti

 

 

1-

A lungo mi guardava negli occhi

al mio accostava il suo viso

aderivano i corpi

e le palme delle mani.

A lungo. Ogni volta di più.

Fino a quando

 

Fino a quando

le nostre dita si intrecciarono.

 

 

2-

Al vederti arrivare

distoglievo lo sguardo

gli occhi arrossati di pianto

pure sperando che tu

mi prendessi la mano.

 

Ma nella tua sfera iridata

tu intento ascoltavi

solo i battiti del tuo cuore.

 

Mi restava il tuo nome

mi dicevo il tuo nome

ripetevo soltanto il tuo nome.

 

 

[ D. Conoscenti, Per raggiungerti in strada. Prefazione di Maria Attanasio, Edizioni della Battaglia 2000 ]

 

 

1 Comment
  • Zapparrata Maria Grazia
    Posted at 10:23h, 28 Marzo Rispondi

    Bellissima la melodia soave, le immagini commoventi. Un puro momento di sospensione!

Post A Reply to Zapparrata Maria Grazia Cancel Reply